Giornata di “Memorie” e Orientamento per il Liceo “R.Piria”

Personale scolastico

0

Le intramontabili melodie novecentesche di musicisti come Ullmann e Klein, canzoni contemporanee, da Kurt Weill a Bixio, alla Piaf, e le testimonianze dei sopravvissuti al lager, da Primo Levi a Isaac B. Singer, nello spettacolo teatrale “Memorie”  messo in scena lunedì 30 gennaio al liceo “R.Piria” di Rosarno, sul palco di un Auditorium gremito di studenti e rappresentanti del mondo associazionistico. Protagonisti della piece, l’attore Enzo De liguoro e il musicista Pierpaolo Levi che hanno riportato tragiche testimonianze dell’Olocausto, accompagnate da musiche che ricreano il contesto storico ed emotivo dell’epoca in cui prese corpo il folle disegno nazista. Storie di vite umiliate e annientate, raccolte in un’emozionante sintesi per ricordare ma soprattutto per costruire un argine contro nuovi e pericolosissimi fenomeni nazionalistici, razzisti e di pulizia etnica non estranei al mondo contemporaneo. “Memorie”, con la forza evocativa delle parole e della musica, pone così l’attenzione sui diritti civili, sui valori assoluti di uguaglianza e libertà, contro ogni discriminazione e contro ogni forma di violenza.

Qui di seguito l’introduzione della Dirigente Mariarosaria Russo

Lo spettacolo si è perfettamente inserito nella programmazione ancora più ampia dell’open day dell’Istituto scolastico che per l’occasione ha provveduto ad allestire nei locali della palestra una mostra di lavori realizzati dagli studenti sul tema della shoah: disegni, ritratti, gigantografie, ricostruzioni di ambienti che rappresentano il viaggio dell’uomo nella sofferenza e nel dolore, un viaggio che purtroppo accomuna gli Ebrei di ieri agli immigrati ed emarginati di oggi. Ecco dunque che accanto alla ricostruzione del tristemente famoso filo spinato appare un gommone simbolo delle fughe odierne.

Circondati proprio da questa scenografia, Enzo de Liguoro e Pierpaolo Levi hanno replicato alcuni momenti significativi della loro rappresentazione, questa volta davanti ad un pubblico di genitori convenuti per la giornata di Orientamento e che si è riconosciuto visibilmente emozionato di fronte alla piece teatrale ma anche per la bravura e la sensibilità con cui gli studenti del liceo hanno raccontato il loro percorso di riflessione e approfondimento sul dramma dell’olocausto che ha prodotto la mostra esposta in palestra. Presenti alla manifestazione anche il sindaco di Rosarno, avv. Giuseppe Idà, e il sindaco di San Ferdinando, Andrea Tripodi, che, dopo aver invitato la platea a riflettere sulla responsabilità della memoria, hanno personalmente consegnato i premi ai vincitori del concorso sul tema della shoah che l’istituto Piria aveva bandito nei giorni scorsi per gli studenti delle scuole medie. Tutti i genitori presenti sono stati poi accompagnati da docenti e alunni nella visita dei laboratori, attrezzature sportive, aule e uffici per una conoscenza concreta ed approfondita della realtà altamente professionale dell’istituto Piria, del suo essere scuola inclusiva, orientata ad una formazione completa e dinamica delle giovani generazioni.

Fotogallery

Skip to content